DIARIO DE PIGAFETTA PDF

This Page is automatically generated based on what Facebook users are interested in, and not affiliated with or endorsed by anyone associated with the topic. Si Pigafetta ipinalagda niya an saiyang diario kan , sangkap kan mga mapa kan saindang nadumanan pero totoo sa tataramon na Italyano asin man. Read eBook Magellans Voyage By Antonio Pigafetta,s t A Narrative Account of la vuelta al mundo Menos mal que all estuvo Pigafetta para escribir un diario y.

Author: Faum Gukazahn
Country: Ecuador
Language: English (Spanish)
Genre: Finance
Published (Last): 15 August 2014
Pages: 295
PDF File Size: 18.6 Mb
ePub File Size: 4.48 Mb
ISBN: 822-9-32678-590-2
Downloads: 89980
Price: Free* [*Free Regsitration Required]
Uploader: Vikora

Si Pigafetta ipinalagda niya an saiyang diario kansangkap kan mga mapa kan saindang nadumanan pero totoo sa tataramon na Italyano asin man pinalis sa Pranses kan ibang mga parasurat.

Subito ad uno medesimo tempo li fece mettere a tutti due, e quando l’inchia va vano con lo ferro che traversa, dubitavano; ma [as] securandoli il capitano, pur stetteno fermi; avvedendosene piagfetta de l’inganno, sbuffavano come tori, chiamando fortemente Setebos, che li aiutasse. Institution Yale University Library. Ritornassemo sovra li elefanti a la casa del governatore: Finalmente, con lo aiuto de Dio, a sei di maggio passassemo questo capo, appresso lui cinque leghe.

Essendo l’inverno le navi intrarono in uno bon porto per invernarse. El re con tutti li altri volevano confirmare lo tutto.

Accostandosi a li nostri, prima se toccava el capo, el volto e el corpo, e il simile faceva a li nostri, e dappoi levava le mani al cielo.

  JOAQUIN TURINA GUITAR SONATA PDF

E mangiavano li sorci senza scorticarli.

Se non l’approssimavamo tanto, mai lo potevamo passare. Stette molti giorni con noi, tanto che ‘l battizzassemo, chiamandolo Giovanni.

In questa isola son porci selvatici; ne ammazzassemo uno di questi con lo battello pigatetta l’acqua, passando de un’isola in un’altra, lo quale aveva lo capo longo due palmi e mezzo e li denti grandi.

Venirono in casa del governatore nove uomini con altri tanti piatti de legno grandi da parte del re. Saltando ballava e, quando ballava, ogni volta cacciava li piedi sotto terra un palmo.

Antonio Pigafetta – Wikipedia

Hilingon an Terms of Use para sa detalye. Due giornate de qui, al maestrale, se trova una isola grande detta Lozon, dove vanno ogni anno sei, ovver otto giunche de li popoli Lechii. Type of Item Manuscripts. In altri progetti Wikipedia. Poi disnassimo riso e pesce.

Una volta feci la croce e la baciai, mostrandogliela. Ogni giorno venivano alle navi tante barche, piene de capre, galline, dairio, cocchi e altre cose da mangiare, che era una meraviglia. Tre donzelle li andavano dinnanzi con tre de li sui cappelli in mano: Io, escusandomi avere cenato, non volsi bere se non una volta. Morirono 19 uomini e il gigante con uno Pihafetta de la terra del Verzin.

Fu sepolto lo morto ne pigafettta piazza, al meglio potessemo, per darli bon esempio; e poi la consacrassemo; sul tardi ne seppellissimo un altro. Ognuno era dipinto differenziatamente. Oggi mettessemo le vele nuove a le navi, ne le quali era una croce de Santo Iacobo de Gallizia, con lettere che dicevano: In queste parti sono pieni li campi di questo pevere, fatti in modo de pergolati.

  MANTRA PUSHPAM BOOK PDF

Grande familiaritade pigliarono con nui questi popoli.

SearchWorks Catalog

Rispose che non abitava in questo loco, se non quando veniva a la caccia e a vedere lo suo fratello; ma stava in una altra isola, dove aveva tutta la sua famiglia. Bevendo, facevano tutte le cerimonie come el re de Mazana. Li salutassemo con le bombarde senza pietre. In uno di quelli che pigliassimo era lo figliuolo del re della isola di Lozon. Partendone de qui a la mezza partita de ponente e garbin, dessemo in una isola non molto grande e quasi disabitata.

Quivi tardassimo quindici giorni per conciare la nostra nave ne li costati. Subito ne partissemo seguendo lo diaroo cammino.

Journal of Magellan’s Voyage

Ne chiamavano corpi santi. In questi giorni ognuno de noi se affaticava, chi in una cosa, chi in un’altra; ma la maggior fatica [che] avevamo, era andar a far legna ne li boschi senza scarpe. Poi lo capitano gli fece dire come stava: Non si parte mai fuora del palazzo, se non quando va a la caccia: Subito se voltassimo contro questi e ne pigliassimo quattro, ammazzando molte persone.